FAVE FRESCHE E PECORINO


fave-fresche-e-pecorino

Avete mai mangiato le fave fresche con il pecorino? Io mai fino a qualche giorno fa, ma dopo averle provate posso assicurarvi che è un accostamento perfetto! Fave e pecorino romano è una pietanza tipica qui a Roma, e si consuma principalmente il 1 Maggio, ma sinceramente io ho continuato ad apprezzarla anche nei giorni successivi 🙂 Provate per credere! A proposito di pecorino e considerando che l’ora di pranzo si avvicina, vi ripropongo una ricetta postata qualche giorno fa: Cacio e pepe alla romana. Buon appetito a tutti! 🙂 Gae.

RICETTA CACIO E PEPE

cacio-e-pepe

Oggi vi propongo una ricetta tipica di Roma, secondo me la migliore: Cacio e pepe alla romana. Sembra semplice da preparare, ma vi assicuro che non lo è e se non si è attenti ai tempi di cottura il risultato è disastroso. Se ben preparati potreste diventare i re dei fornelli, altrimenti un bel CALCIO (ma senza pepe) non ve lo risparmierebbe nessuno dei commensali 🙂 

Passiamo alla ricetta:  per prima cosa in una capiente ciotola di alluminio mescolate  il pecorino grattugiato (possibilmente il cacio pecorino romano DOP) con del pepe.  Cuocete  la pasta in acqua leggermente salata e ancora al dente, trasferitela con un forchettone nella ciotola con il pecorino e il pepe. Girate rapidamente e con energia la pasta nel condimento aggiungendovi subito due mestoli di acqua di cottura per amalgamare il tutto (per questo la pasta  non va  scolata). La pasta cacio e pepe va servita subito onde evitare che il formaggio si ricompatti. Siccome sono molto goloso, prima di addentare questa ottima pasta, ho spolverato ancora del pecorino e del pepe. 🙂 Buon appetito! Gae

CACIO E PEPE ALLA ROMANA: UN DOP AL TOP!


cacio-e-pepe

Oggi vi propongo una ricetta tipica di Roma, secondo me la migliore: Cacio e pepe alla romana. Sembra semplice da preparare, ma vi assicuro che non lo è e se non si è attenti ai tempi di cottura il risultato è disastroso. Se ben preparati potreste diventare i re dei fornelli, altrimenti un bel CALCIO (ma senza pepe) non ve lo risparmierebbe nessuno dei commensali 🙂 

Passiamo alla ricetta:  per prima cosa in una capiente ciotola di alluminio mescolate  il pecorino grattugiato (possibilmente il cacio pecorino romano DOP) con del pepe.  Cuocete  la pasta in acqua leggermente salata e ancora al dente, trasferitela con un forchettone nella ciotola con il pecorino e il pepe. Girate rapidamente e con energia la pasta nel condimento aggiungendovi subito due mestoli di acqua di cottura per amalgamare il tutto (per questo la pasta  non va  scolata). La pasta cacio e pepe va servita subito onde evitare che il formaggio si ricompatti. Siccome sono molto goloso, prima di addentare questa ottima pasta, ho spolverato ancora del pecorino e del pepe. 🙂 Buon appetito! Gae

 

RECIPE: PASTA CACIO AND PEPPER

(This message is translated automatically. Apologize for any errors )

Recipe: In a large bowl, mix the cheese (possibly the pecorino romano DOP) with pepper. Cook the pasta in lightly salted water and with a fork transfer it in to the bowl with the cheese and pepper. Turn the pasta quickly and with energy in the sauce adding,  immediately , two tablespoons of cooking water and mix everything. The pasta with cheese and pepper should be served immediately. Bon appetit! Gae

RICETTA SPAGHETTI ALLE NOCI.


Per chi non lo sapesse le noci  apportano molti benefici nutrizionali perchè ricche di Omega-3, calcio, magnesio, acido folico e antiossidanti. Per questo oggi posto una ricetta molto buona: spaghetti alle noci.

noci-salsa-ricette-trenette

 

Preparazione: ammorbidite in mezzo bicchiere di  latte 30 g.  di mollica di pane, strizzatela e mettetela in un mortaio insieme a circa 20 noci  spellate. Aggiungete mezzo spicchio di aglio30 g. di parmigiano grattugiato, due cucchiai di olio e il sale q.b. e pestate il tutto fino ad ottenere una crema. Aggiungete in ultimo 100 g. di panna e condite gli spaghetti per 4 persone.

Volendo potete mettere qualche noce intera (ma sgusciata :) ) per “abbellire” la pietanza! -GAE-

SUGO AL PANE: POCHI INGREDIENTI TANTA BONTÀ.


sugo-al-pane

Ciao a tutti! Oggi voglio parlarvi di una nuova ricetta che stuzzicherà le vostre papille gustative.:) Si tratta si un sugo o meglio una salsa, che ho preparato due settimane fa insieme ad un mio amico: sugo al pane. Questa ricetta è semplicissima, non importa se siate bravi o meno in cucina il risultato sarà ottimo, diventerà il vostro cavallo di battaglia, il vostro asso nella manica quando vorrete stupire gli amici con le vostri doti culinarie. Occorrono come ingredienti base due o tre friselle pugliesi, meglio se a pasta friabile, olio extravergine d’oliva, un cucchiaio di parmigiano, cipolla bianca, acqua e sale quanto basta. Fate soffriggere la cipolla in una padella antiaderente con abbondante olio, aggiungete le friselle sbriciolate, fatele tostare 1 minuto e aggiungete abbondante acqua. Fate cuocere fino a quando le friselle non si “sciolgono”, aggiungete il parmigiano, acqua quanta ne occorre e salate. Dopo circa una ventina di minuti si sarà formata una salsina, potete aggiungere se vi va qualche spezia, tipo rosmarino oppure spezzettare dei pomodori secchi e unirli alla salsa. Io l’ho servita insieme a dei vermicelli al dente, poi io e Gianluca abbiamo deciso di fare una vera “porcata” ovvero spolverare sul piatto del pan grattato ripassato in padella con una noce di burro! Una bontà. :) Fatemi sapere se vi piace, se provate a farla e qual è il vostro tocco personale.  – LOLLA –

Ricetta spaghetti alle noci.


Per chi non lo sapesse le noci  apportano molti benefici nutrizionali perchè ricche di Omega-3, calcio, magnesio, acido folico e antiossidanti. Per questo oggi posto una ricetta molto buona: spaghetti alle noci.

noci-salsa-ricette-trenette

Preparazione: ammorbidite in mezzo bicchiere di  latte 30 g.  di mollica di pane, strizzatela e mettetela in un mortaio insieme a circa 20 noci  spellate. Aggiungete mezzo spicchio di aglio, 30 g. di parmigiano grattugiato, due cucchiai di olio e il sale q.b. e pestate il tutto fino ad ottenere una crema. Aggiungete in ultimo 100 g. di panna e condite gli spaghetti per 4 persone.

Volendo potete mettere qualche noce intera (ma sgusciata 🙂 ) per “abbellire” la pietanza!

 

 

Ricetta carbonara vegetariana.


spaghettiEcco una ricetta veloce e gustosa per i vegetariani e  per chi, come me, ama anche le verdure: la carbonara vegetariana. Fate saltare in padella con dell’olio due carote, un peperone e una zucchina  tagliate alla julienne . Fate cuocere per qualche minuto aggiungendo il sale solo alla fine. Mentre cuocete gli spaghetti,  in una coppa sbattete due uova con il sale, il parmigiano e un po’ di pepe. Scolate la pasta, mettetela nella padella con le verdure e aggiungete le uova già sbattute.  Cuocete per qualche minuto e buon appetito! Gae

Ricetta: spaghetti con taralli alla cipolla


Immagine

Amo mangiare e apprezzo il buon cibo. Sin da piccolo non ho mai dato problemi ai miei genitori, mi piaceva (e mi piace tutto), dalla verdura al pesce, dalla carne alla pasta. Le uniche eccezioni sono la trippa e le rape rosse, ma non credo sia un problema! 🙂 Mia madre è un’ottima cuoca, le sue ricette sono super pratiche e molto gustose. I miei genitori sono entrambi insegnanti (ora in pensione) e ricordo che rientrati a casa subito dopo scuola, mamma preparava ottimi piatti in soli 10 minuti, l’unica soluzione per non sentire le lamentele mie e dei miei 3 fratelli. Da lei ho preso la praticità, ma non capisco perché anche se seguo per filo e per segno le sue ricette, a me sono sempre meno saporite. È come quando lavo i panni, è inutile, stesso detersivo, stesso ammorbidente, ma il profumo e la morbidezza di quando lo fa lei è irraggiungibile. Mi piacerebbe condividere una ricetta facilissima e secondo me molto gustosa: gli spaghetti con i taralli alla cipolla. È una ricetta perfetta quando si hanno pochi ingredienti a casa, ma che soddisfa  il palato e la gola. J

 Le quantità sono per 4 persone:

350 g. di spaghetti, 5 o 6 taralli alla cipolla, 2 spicchi d’aglio, olio e sale ovviamente…quanto basta!

 La preparazione è molto semplice:

1_ Per prima cosa sbriciolate 5 o 6 taralli alla cipolla (io uso quelli pugliesi, ma si può usare qualsiasi tarallo e a qualsiasi gusto)  rendendoli della consistenza del pangrattato. Io preferisco dare una consistenza diversa, alcuni li trito  molto finemente  e altri meno.

2_ Nel frattempo cuocete gli spaghetti in acqua salata  e a parte soffriggete l’aglio in una padella con abbondante olio. Appena gli spaghetti saranno al dente, versateli nella pentola con il soffritto e fateli saltare per circa un minuto.

3_ Aggiungete quindi i taralli alla cipolla precedentemente tritati e mescolate per circa 30 secondi.

In pochi minuti è tutto pronto! Secondo me è un primo piatto soggetto a tante sperimentazioni, io una volta ho utilizzato i taralli semplici e ho aggiunto le olive nere e le mandorle.  –Gae-