Il dolce risveglio di Roma…


roma

Buongiorno amici, anche Roma in estate fa fatica a svegliarsi, ma è perdonata, guardate che splendida giornata! Buon giovedì a tutti e serena giornata 🙂

Z-Day a Roma, il ritorno dei morti viventi


z-day-roma-jpg

Z-Day a Roma – Buongiorno a tutti amici di blog, voglio segnalarvi  un’ iniziativa che renderà felici tutti gli amanti del genere horror, degli zombie per la precisione! Oggi a Roma ci sarà il primo Z-Day, dove la “Z” sta per Zombie 🙂 Ebbene sì, un’intera giornata dedicati ai morti viventi con tanto di zombie-walk, presentazioni di libri  e una lunga maratona di film a tema. L’appuntamento è alle 18 a Villa Borghese nei pressi della Casa del Cinema e si concluderà al multisala Barberini con una serie di iniziative da brivido. Ah dimenticavo, guardatevi le spalle 😉

Asaf Avidan live in Rome a soli 8 euro, Luglio suona bene!


Buongiorno a tutti ragazzi! Questa sera a Roma all’ Auditorium Parco della Musica c’è il concerto del bravissimo Asaf Avidan, cantautore e musicista israeliano che l’anno scorso ha conquistato il pubblico a livello internazionale con il brano One Day/Reckoning Song. Ho già visto Avidan dal vivo, sempre a Roma, ma tornerò anche quest’anno perchè la sua voce è musica per le orecchie…lo straconsiglio 😉 Inoltre se hai tra i 18 e 35 anni è possibile acquistare il biglietto a soli 8 euro ritirando il coupon presso uno degli undici spazi Incontragiovani della città.

Vi aspettiamo anche sulla nostra pagina Facebook per scambiarci idee, ricette, racconti e tanto altro 🙂

PANINO DI QUALITÀ ROMA: DAR CIRIOLA!


AAAAAAA

 

Ciao amici! Voglio condividere con voi una scoperta buonissima fatta stanotte al post-concerto The Black Keys: il panino dar Ciriola! Per chi non lo sapesse, la ciriola è un panino tipico romano dalla forma simile a quella di un pallone da rugby, croccante e pieno di mollica e ieri sera ho scoperto un locale che ne fa di buonissime, entrato ufficialmente nella mia personalissima Top Ten dei paninoteche più buone di Roma! Dar Ciriola è un posto molto carino, piccolo e accogliente nel quale si possono scegliere tantissime ciriole ripiene (abbondante) di salumi, creme, formaggi e verdure di primissima qualità provenienti da Lazio e dintorni. C’è veramente l’imbarazzo della scelta perché i panini sono tanti e gli accostamenti sono audaci ma tutti molto invitanti! Io ne ho provati due: Er Birbone ripieno di coppa, crema di olive taggiasche, pecorino della Tuscia, alicette e giro d’ojo ed ho smezzato Er Bianco con un mio amico, ripieno di stracciatella pugliese, fesa di tacchino, fiori di zucca, alicette e giro d’ojo. Tra i tanti che mi sono rimasti impressi e che proverò la prossima volta c’è la Ciriola ripiena di mortadella, crema di pistacchio, pomodori secchi, mozzarella, insalata e giro d’ojo. Poi c’era quella prosciutto e fichi, ma poi c’era quella con la crema di rughetta e quella con la creama di birra e quella con zucchine e ricotta, insomma, l’elenco è infinito! CONSIGLIATISSIMO per i panini freschissimi e di ottima qualità, per il personale carinissimo, e per i prezzi che sono bassissimi, partono da 3,50 fino a max 5,00. Le ciriole si possono accompagnare con una grande varietà di birre artigianali e dulcis in fundo se improvvisamente vi viene voglia di dolce ci sono “le piccolette”, tre piccole ciriole ripiene di nutella e crema di pistacchio, nutella e ricotta o nutella e granella di nocciole! 🙂

Lolla

cirioooo

cirioooooooo

BASILICA DI S.MARIA SOPRA MINERVA


BASILICA DI S.MARIA SOPRA MINERVA

Uno dei vantaggi di lavorare in centro a Roma è fare pausa caffè camminando tra le meravigliose viuzze del rione Pigna. Oggi, ore 14:00, dopo aver preso il mio caffè con crema al solito bar ho fatto una passeggiata verso il Pantheon, e lì mi sono fermata per la 100esima volta alla piazzetta della Basilica di S.Maria sopra Minerva, dove c’è l’obelisco con l’elefante di Bernini. Una scultura curiosa, un elefante di marmo per il quale Bernini ebbe come modello un elefantino, portato in omaggio a Roma da Cristina di Svezia convertitasi al cattolicesimo. Imponente ed emozionante, questo obelisco è uno di quei monumenti che mi lascia sempre senza fiato.

Lolla

Roma Fringe Festival 2014


roma-fringe-festival-2014-jpg

Roma Fringe Festival – Villa Mercede, Roma. Buongiorno ragazzi, ecco un evento che consiglio a chi si trova a Roma o prevede di passarci entro il 13  Luglio. A Villa Mercede nel quartiere di San Lorenzo a Roma c’è il Roma Fringe Festival, un evento dedicato al teatro indipendente:  80 spettacoli in un mese, 9 a serata per accontentare tutte le esigenze degli amanti del teatro. Oltre al teatro, la bellissima location di Villa Mercede – via Tiburtina 113 – offre ai tanti visitatori stand dedicati ai mercatini vintage e all’ eno-gastronomia: birra artigianale, prodotti bio e regionali da consumare tra le suggestive stradine alberate del parco. L’ingresso a Villa Mercede è gratuito, il prezzo di ogni spettacolo è di 5 euro. Vi consiglio di consultare il programma del Roma Fringe Festival per scegliere lo spettacolo che fa per te!  Per fortuna Villa Mercede è a due passi da casa, ci vado quasi ogni sera, ne vale la pena! 🙂 Gae

Idee per un fresco pranzo!


gelato

E’ già tutto pronto per il pranzo? Oggi il mio prevede un  tramezzino al bacio e tre Sanpietrini al pistacchio, al cioccolato e allo zabaione 🙂 I Sanpietrini sono una specialità della gelateria Giovanni Fassi a Roma, sono dei piccoli quadrati di cioccolato ripieni  di panna, di zabaione, di cocco, ecc. Ci sono moltissime varietà, una più buona dell’altra! Che ne pensate del Sanpietrino con glassa di pistacchio e cuore di panna? E’ una vera goduria! 🙂 Gae

Buon mercoledì a tutti!


buon-mercoledì-jpg

Buongiorno amici di blog e buon mercoledì! Pronti per affrontare la giornata? A Roma splende un sole fantastico, ma c’è un caldo afosoooooo. :/ Allora bevo una bella tazza di caffè aspettando il weekend per rilassarmi un po’ e per  trascorrere una splendida giornata al mare! 🙂

Ricette: cipolle caramellate per hamburger



hamburger

Ieri sera mi sono concesso un piccolo strappo alla regola:  ho mangiato un ottimo hamburger di manzo con cipolle caramellate ed insalata, una vera goduria! 🙂 Sono stato con alcuni amici presso l’ Hamburgeseria di San Lorenzo a Roma, un locale carino con delle ottime birre e del cibo di qualità! Se siete nei paraggi vi consiglio di farci un salto. (http://www.hamburgeseria-roma.com/). Continua a leggere

Il Giardino degli Aranci a Roma [FOTO]



giardino-degli-aranci-1

Continuando   il tour virtuale per i luoghi meno conosciuti di Roma, è obbligatoria la tappa al Giardino degli AranciQualcuno di voi c’è mai stato? Nel caso potreste aggiungere altre informazioni o fotografie a quelle da me condivise! Continua a leggere

Roseto Comunale a Roma [FOTO]



roseto0

Qualche giorno fa ho pubblicato un articolo sul Roseto Comunale di Roma, ma ritorno volentieri a parlarne perchè questo week-end ci sono stato ed ho scattato alcune foto per voi 🙂 Per la precisione lo scorso venerdì, l’unica giornata di sole nella Capitale. Guardate che rose fantastiche, sono talmente belle che possono sembrare false. Continua a leggere

FAVE FRESCHE E PECORINO


fave-fresche-e-pecorino

Avete mai mangiato le fave fresche con il pecorino? Io mai fino a qualche giorno fa, ma dopo averle provate posso assicurarvi che è un accostamento perfetto! Fave e pecorino romano è una pietanza tipica qui a Roma, e si consuma principalmente il 1 Maggio, ma sinceramente io ho continuato ad apprezzarla anche nei giorni successivi 🙂 Provate per credere! A proposito di pecorino e considerando che l’ora di pranzo si avvicina, vi ripropongo una ricetta postata qualche giorno fa: Cacio e pepe alla romana. Buon appetito a tutti! 🙂 Gae.

RICETTA CACIO E PEPE

cacio-e-pepe

Oggi vi propongo una ricetta tipica di Roma, secondo me la migliore: Cacio e pepe alla romana. Sembra semplice da preparare, ma vi assicuro che non lo è e se non si è attenti ai tempi di cottura il risultato è disastroso. Se ben preparati potreste diventare i re dei fornelli, altrimenti un bel CALCIO (ma senza pepe) non ve lo risparmierebbe nessuno dei commensali 🙂 

Passiamo alla ricetta:  per prima cosa in una capiente ciotola di alluminio mescolate  il pecorino grattugiato (possibilmente il cacio pecorino romano DOP) con del pepe.  Cuocete  la pasta in acqua leggermente salata e ancora al dente, trasferitela con un forchettone nella ciotola con il pecorino e il pepe. Girate rapidamente e con energia la pasta nel condimento aggiungendovi subito due mestoli di acqua di cottura per amalgamare il tutto (per questo la pasta  non va  scolata). La pasta cacio e pepe va servita subito onde evitare che il formaggio si ricompatti. Siccome sono molto goloso, prima di addentare questa ottima pasta, ho spolverato ancora del pecorino e del pepe. 🙂 Buon appetito! Gae

IL GIARDINO DEGLI ARANCI.


giardino-degli-aranci-1

Continuando   il tour virtuale per i luoghi meno conosciuti di Roma, è obbligatoria la tappa al  Giardino degli Aranci. Qualcuno di voi c’è mai stato? Nel caso potreste aggiungere altre informazioni o fotografie a quelle da me condivise! Il Giardino degli Aranci sorge sul Colle Aventino nel rione Ripa. Il vero nome del Parco è Savello, porta, quindi, il cognome della famiglia Savelli che lo eresse tra il 1285 e il 1287. Come si può intuire, il parco è detto anche Giardino degli Aranci per via delle numerose piante di aranci amari che caratterizzano i viali del parco.

Passeggiando tra i viali alberati del parco, oltre ad essere inebriati dal profumo  di questo ottimo frutto, è possibile godere di un panorama fantastico della città di Roma.

giardino-degli-aranci-2

giardino-degli-aranci-3

Come potete vedere nella foto, il viale principale del giardino è dedicato al grande Nino Manfredi, attore di origine ciociara, ma romano d’adozione. Grande Nino Manfredi!

giardino-degli-aranci-4

Il Giardino degli Aranci si trova a pochi passi dal Roseto Comunale di Roma. Gae

roseto0

RICETTA ZUCCA ALL’ARANCIA


zucca

Sabato scorso sono stato al Mercato dell’ Esquilino (nei pressi di Piazza Vittorio a Roma) e tra le varie verdure ho acquistato della zucca. Voglio condividere con voi quest’  ottima ricetta assaggiata a casa di una mia amica vegetariana. Io adoro scoprire nuove ricette e soprattutto essere invitato a cena  🙂 La ricetta in questione di primo acchito potrebbe far storcere il naso, ma vi assicuro che è veramente molto gustosa: crema di zucca all’arancia.

Preparare la crema di zucca all’arancia è molto semplice: tritate una cipolla, lasciatela appassire per circa 5 minuti a fuoco basso e aggiungete 500 g. di zucca tagliata a dadini. Aggiungete del sale e lasciate cuocere per circa 2 minuti. A questo punto versate mezzo litro di acqua (o di brodo) e lasciate cuocere per circa 25/30  minuti. A cottura ultimata unite quattro cucchiai di succo di arancia, aggiustate di sale e pepe e passate il tutto al minipimer. Potete servire la crema di zucca con qualche scorza d’arancia (eliminate per bene la parte bianca) e dei crostini ancora caldi.

Che ne pensate? A me è piaciuta molto! 🙂 Gae

ROSETO COMUNALE DI ROMA, ECCO LE FOTO.


roseto0

Qualche giorno fa ho pubblicato un articolo sul Roseto Comunale di Roma, ma ritorno volentieri a parlarne perchè questo week-end ci sono stato ed ho scattato alcune foto per voi 🙂 Per la precisione ci sono stato venerdì, l’unica giornata di sole nella Capitale. Guardate che rose fantastiche, sono talmente belle che possono sembrare false.

Prima di entrare nel roseto, si percorre questo bellissimo viale alberato.

roseto1

In queste due foto è possibile ammirare solo una piccola parte dell’intero roseto.

roseto2

roseto3

Queste, invece, sono solo alcune rose tra le  infinite specie presenti nel parco.

roseto4

roseto5

roseto0

Questo week-end è venuta a trovarmi a Roma mia sorella, per me è lei il fiore più prezioso tra tutti!  🙂 Gae.

roseto-annapaola

ROSETO COMUNALE DI ROMA: SE SON ROSE FIORIRANNO.



Immagine

Ci sono degli angoli di Roma che ti tolgono il fiato e che ti regalano infinite emozioni. Non mi riferisco agli innumerevoli monumenti (fantastici) ampiamente riportati sulle guide turistiche, ma a quei posti che difficilmente visiti se rimani a Roma solo pochi giorni. Uno di questi è il Roseto Comunale di Roma, un enorme  roseto visitabile dal 23 Aprile  fino al 15 Giugno in via di Valle Murcia, nei pressi del Circo Massimo. Ci sono circa 1.100 specie di rosa, dalle più comuni a quelle appena create. Ogni anno viene indetto un concorso che premia la miglior rosa. Se siete a Roma in questo periodo vi consiglio di farci un salto, ne vale la pena! Questa foto l’ho scattata ad Aprile scorso e credetemi che non ho fatto nessun ritocco! GAE.

Per maggiori informazioni o per prenotare una visita guidata (gratuita) clicca qui.

ROSE GARDEN IN ROME, FREE ENTRY.

(This message is translated automatically. Apologize for any errors)

The “Roseto Comunale di Roma”  is a great rose garden that you can visit (free) from April 23 to June 15 in Valle Murcia street, near the Circus Maximus. There are about 1,100 species of rose, from the most common to those just created. Every year there is a contest that rewards the best rose. If you are in Rome you should go. This photo I shot last year. For more information click here

 

CACIO E PEPE ALLA ROMANA: UN DOP AL TOP!


cacio-e-pepe

Oggi vi propongo una ricetta tipica di Roma, secondo me la migliore: Cacio e pepe alla romana. Sembra semplice da preparare, ma vi assicuro che non lo è e se non si è attenti ai tempi di cottura il risultato è disastroso. Se ben preparati potreste diventare i re dei fornelli, altrimenti un bel CALCIO (ma senza pepe) non ve lo risparmierebbe nessuno dei commensali 🙂 

Passiamo alla ricetta:  per prima cosa in una capiente ciotola di alluminio mescolate  il pecorino grattugiato (possibilmente il cacio pecorino romano DOP) con del pepe.  Cuocete  la pasta in acqua leggermente salata e ancora al dente, trasferitela con un forchettone nella ciotola con il pecorino e il pepe. Girate rapidamente e con energia la pasta nel condimento aggiungendovi subito due mestoli di acqua di cottura per amalgamare il tutto (per questo la pasta  non va  scolata). La pasta cacio e pepe va servita subito onde evitare che il formaggio si ricompatti. Siccome sono molto goloso, prima di addentare questa ottima pasta, ho spolverato ancora del pecorino e del pepe. 🙂 Buon appetito! Gae

 

RECIPE: PASTA CACIO AND PEPPER

(This message is translated automatically. Apologize for any errors )

Recipe: In a large bowl, mix the cheese (possibly the pecorino romano DOP) with pepper. Cook the pasta in lightly salted water and with a fork transfer it in to the bowl with the cheese and pepper. Turn the pasta quickly and with energy in the sauce adding,  immediately , two tablespoons of cooking water and mix everything. The pasta with cheese and pepper should be served immediately. Bon appetit! Gae

PASSEGGIANDO PER UNA ROMA INSOLITA TRA BOTTEGHE E BUONA CUCINA.



madonna_monti_fontana
Siete mai stati al Rione Monti a Roma? E’ un quartiere della città che adoro e, pur trovandosi in una zona molto centrale, è un quartiere frequentato maggiormente dai residenti e meno dai turisti. Soprattutto con la bella stagione la piazzetta Madonna dei Monti diventa il punto di ritrovo per molti giovani, un posto tranquillo dove sorseggiare una birra ghiacciata e scambiare due chiacchiere con gli amici.

Io ci vado spesso soprattutto in primavera e in autunno. Superata la piazzetta ci sono delle viuzze molto belle dove è possibile fare acquisti ‘poco commerciali’: si passa dalle botteghe di artigianato alle gallerie di arte moderna, dall’abbigliamento anni ’80 ai negozietti vintage. Vi consiglio via del Boschetto e via dei Serpenti.

Sono molto legato a questo quartiere perchè vi ho vissuto per qualche mese, un periodo che porterò per sempre nel mio cuore, una casa molto grande e accogliente condivisa con persone che spero facciano parte per sempre della mia vita 😉

rione-monti1

 Il rione è pieno di locali dove è possibile mangiare o semplicemente bere qualcosa. Ieri sera sono stato in uno dei posti che maggiormente apprezzo: l’ Antico Forno  ai Serpenti, in via dei Serpenti 122-123. Quando entro in questo antico forno mi sento a casa, forse per lo stile retrò riprodotto, del personale molto cortese, del  profumo degli ottimi biscotti che sfornano in continuazione…Una bella sorpresa è anche l’aperitivo, un abbondante buffet a base di prodotti da forno di propria produzione: tartine al salmone, pizza rustica con le verdure, pan brioche al prosciutto e formaggio, lasagna e tante altre delizie. Ottimi biscotti e torte al cioccolato per concludere la serata in dolcezza! Un’altra cosa molto interessante è che all’esterno del locale vi è una grande vetrata dove è possibile seguire i pasticcieri e i fornai all’opera.  Quando passo dinanzi a quella vetrina mi incanto come fossi un bimbo e, anche quando non previsto,  compro qualche prelibatezza da sgranocchiare passeggiando. Gae.

Antico Forno ai Serpenti, Rome

CIRCO DE LOS HORRORES A ROMA.


il-circo-degli-orrori

Questo week-end sono stato al Circo de los horrores allo Stadio Flaminio di Roma. Non vi nego che le mie aspettative erano molto basse e, invece, mi sono ricreduto perchè è stato veramente un bellissimo show. Qualcuno di voi è andato?

Non voglio svelare nulla perchè qualcuno di voi potrebbe andarci…

Ecco alcune foto prese da google, io non ho potuto scattare fotografie perchè era vietato; non ho nemmeno provato, non volevo essere addentato da uno dei “mostri” in sala 🙂 Gae.

This message is translated automatically. Sorry for any errors.

This weekend I was at the Circo de los horrores at the Stadio Flaminio in Rome. it was really a beautiful show. I will not reveal anything because some of you may go … Here are some photos taken from google, I could not take pictures because it was forbidden.

CircodelosHorrores-it

 

circo-de-los-horroes-dentro-3

horrores2

circo-de-los-horrores

BUONGIORNO CAFFE’.


Immagine

Il caffè è la bevanda più consumata dagli italiani. Voi come lo preferite? Io adoro il caffè corto macchiato caldo, perché ho la sensazione che mi dia più energia. Certo, ormai in giro ci sono molte varianti più golose, ad esempio, quest’estate in Puglia ho provato il caffè affogato nella panna col bicchiere “sporco” di Nutella e crema al pistacchio! Altro che caffè, era un dolcetto a tutti gli effetti. Ma da vera amante del caffè quando sono a Roma il mio preferito resta quello del Caffè Sant’Eustachio di fronte al Senato, la loro miscela speciale dal 1938 sprigiona odori e sapori imparagonabili! Mentre in Puglia il caffè di mia madre non lo batte nessuno! Sarà l’atmosfera, sarà l’aroma che invade tutta la casa, sarà la cura e l’amore con cui mia madre versa il caffè nella tazzina e me lo porta nel letto che rendono il suo caffè il più buono del mondo. 🙂  Lolla

GOOD MORNING COFFEE

(This recipe is translated automatically. Apologize for any errors.)

What is your favorite coffee? I love the short macchiato coffee, because It gives me more energy. Actually there are many types of coffee, for example, this summer in Puglia I tried the coffee drowned in cream with glass “dirty” Nutella and pistachio cream! Fantastic. But when I’m in Rome my favorite Coffee Saint Eustace (in front of the Senate), their special blend from 1938 releases odors and flavors incomparable! But the coffee that prepares my mother is always the best! 🙂