Ricetta del salame di cioccolato bianco.


Immagine

Sono un cioccolato dipendente e che sia bianco, nero, extra-fondente, al latte o aromatizzato poco importa! Ricordo che quando ero piccolo, mentre gli altri bambini non vedevano l’ora di scartare le uova di pasqua per la sorpresa, io non vedevo l’ora di scartare le uova per il cioccolato 🙂 Infatti non mi importava nulla della sorpresa che spesso “barattavo” con i miei coetanei per un pezzo di cioccolato. Un caso grave credo! 🙂 Anche da grande diciamo che la passione è rimasta intatta, pertanto vi scrivo una ricetta per preparare un ottimo dolce: il salame di cioccolata bianco. Un’ottima variante a quello nero che in molti già conosciamo. Prepararlo è molto semplice: sbattete  2  uova con 100 grammi di  zucchero, unite  150 grammi di burro e amalgamateli fino ad ottenere una crema spumosa. Aggiungete al composto 100 grammi di cioccolato bianco sciolto precedentemente a bagnomaria. Spezzettate 200 grammi di biscotti secchi (io uso gli oro saiwa) e aggiungeteli alla crema. Versate il tutto su una carta d’alluminio dando la forma di un salame e conservate in freezer per qualche ora fin quando avrà preso la consistenza desiderata. Tagliatelo a fette e… buon appetito! _Gae_

Ricetta: spaghetti con taralli alla cipolla


Immagine

Amo mangiare e apprezzo il buon cibo. Sin da piccolo non ho mai dato problemi ai miei genitori, mi piaceva (e mi piace tutto), dalla verdura al pesce, dalla carne alla pasta. Le uniche eccezioni sono la trippa e le rape rosse, ma non credo sia un problema! 🙂 Mia madre è un’ottima cuoca, le sue ricette sono super pratiche e molto gustose. I miei genitori sono entrambi insegnanti (ora in pensione) e ricordo che rientrati a casa subito dopo scuola, mamma preparava ottimi piatti in soli 10 minuti, l’unica soluzione per non sentire le lamentele mie e dei miei 3 fratelli. Da lei ho preso la praticità, ma non capisco perché anche se seguo per filo e per segno le sue ricette, a me sono sempre meno saporite. È come quando lavo i panni, è inutile, stesso detersivo, stesso ammorbidente, ma il profumo e la morbidezza di quando lo fa lei è irraggiungibile. Mi piacerebbe condividere una ricetta facilissima e secondo me molto gustosa: gli spaghetti con i taralli alla cipolla. È una ricetta perfetta quando si hanno pochi ingredienti a casa, ma che soddisfa  il palato e la gola. J

 Le quantità sono per 4 persone:

350 g. di spaghetti, 5 o 6 taralli alla cipolla, 2 spicchi d’aglio, olio e sale ovviamente…quanto basta!

 La preparazione è molto semplice:

1_ Per prima cosa sbriciolate 5 o 6 taralli alla cipolla (io uso quelli pugliesi, ma si può usare qualsiasi tarallo e a qualsiasi gusto)  rendendoli della consistenza del pangrattato. Io preferisco dare una consistenza diversa, alcuni li trito  molto finemente  e altri meno.

2_ Nel frattempo cuocete gli spaghetti in acqua salata  e a parte soffriggete l’aglio in una padella con abbondante olio. Appena gli spaghetti saranno al dente, versateli nella pentola con il soffritto e fateli saltare per circa un minuto.

3_ Aggiungete quindi i taralli alla cipolla precedentemente tritati e mescolate per circa 30 secondi.

In pochi minuti è tutto pronto! Secondo me è un primo piatto soggetto a tante sperimentazioni, io una volta ho utilizzato i taralli semplici e ho aggiunto le olive nere e le mandorle.  –Gae-