Le migliori ricette tipiche d’Italia, il sapore è garantito!


CONDIVIDI NEI COMMENTI LA RICETTA CHE MEGLIO RAPPRESENTA LA TUA TERRA! 🙂 


ricette-tipiche-immagineAdoro sperimentare in cucina e, soprattutto, mi piace molto conoscere le ricette tipiche dei posti che la nostra bellissima Italia ci offre. In realtà non solo le ricette della cucina italiana (sulla quale difficilmente si sbaglia), ma apprezzo molto anche quelle straniere. Quando assaporo un cibo tipico di un’altra regione è come se mi immergessi negli usi e nei costumi di quel posto, è come se tramite il sapore di quella pietanza riuscissi ad immaginare il profumo di quel luogo.

Sarebbe bello condividere le nostre ricette preferite, quelle che meglio identificano la nostra terra, quelle che ci riescono meglio, quelle che mentre le leggi già ti viene l’acquolina in bocca:)

Tra le ricette pugliesi ho scelto quella della focaccia, un po’ perchè l’adoro e un po’ perchè mi riesce molto bene 🙂

Condividi nei commenti la ricetta che meglio rappresenta la tua terra, ovviamente…non dimenticare di scrivere la regione! 🙂

Ricetta della focaccia pugliese con la cipolla e i peperoni.

Ingredienti per l’impasto:

800g di farina tipo 00
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di sale
1 lievito di birra
Acqua quanto basta per amalgamare gli ingredienti

Ingredienti per il condimento:

2 peperoni, uno giallo e uno verde
1 cipolla rossa
Olio
Origano q.b.

Preparazione:

In una coppa versate 800 g. di farina tipo 00, 1 cucchiaio di zucchero e un cucchiaio (non molto colmo) di sale. In un bicchiere di acqua tiepida sciogliete 1 lievito di birra e aggiungetelo all’impasto. Versate altra acqua fino a ottenere un impasto molle (non molto liquido).
Oliate abbondantemente una teglia con olio extravergine di oliva, versate il composto e lasciatelo lievitare per circa 2 ore. A lievitazione ottenuta, condite l’impasto con 2 piccoli peperoni ( uno giallo e uno verde) tagliati a listarelle, una cipolla rossa affettata, abbondante olio e origano q.b.
Infornate nel forno (precedentemente riscaldato) a temperatura massima per circa 20/25 minuti. Appena sfornata la focaccia potete capovolgerla per qualche minuto nella teglia stessa in modo tale da cospargere meglio l’olio in superficie.

Ricette tipiche: A’genuvese napoletana


pasta-alla-genovese

Questa domenica per pranzo ho mangiato una ricetta della tradizione Napoletana: la pasta alla Genovese. Vi starete chiedendo se c’è stato un errore di battitura o se ho qualche problema con la geografia. Tranquilli, vi spiego tutto! 🙂 Pare che durante il periodo aragonese molti genovesi aprirono diverse osterie nei pressi del porto di Napoli lasciando, così, in eredità ai cittadini del posto la ricetta di questo ottimo sugo a base di carne e cipolla che si consuma principalmente durante i pranzi domenicali. Ringrazio Gianluca per avermi insegnato questa gustosissima ricetta!

napoli

Ecco la preparazione per 4 /5 persone: tagliate a fette molto sottili 500 g di cipolle dorate, 2 gambi di sedano e 2 grandi carote . In una pentola capiente con dell’olio extravergine d’oliva soffriggete prima il sedano e la carota, poi la cipolla e quando sarà appassita aggiungete 500 g di carne di manzo tagliato a pezzetti. Appena la carne avrà assorbito tutto il soffritto alzate la fiamma e aggiungete 1 bicchiere di vino bianco secco. Quando il vino sarà evaporato del tutto, aggiungete 1 litro di brodo di carne, sale e pepe q.b e abbassate la fiamma al minimo. A questo punto armatevi di santa pazienza: deve cuocere per 8 ore! La carne dovrà spappolarsi quasi completamente amalgamandosi alla cipolla. Di tanto in tanto controllate che il brodo non si sia assorbito del tutto (nel caso aggiungetene dell’altro).
Consiglio come pasta gli ziti spezzati in due o i paccheri. Vi assicuro che è un piatto veramente molto gustoso e che l’attesa vale l’impresa! 😉
Venerdì la Gricia preparata da Lolla, domenica la Pasta alla Genovese e poi è logico che la pancia aumenta GAE

Ricette veloci: ecco come preparare la confettura di fragole in pochi minuti.


Buongiorno ragazzi, questa mattina ho rinunciato ai soliti biscotti per  la colazione e ho preferito una confettura di fragola fatta in casa e due fette biscottate. Preparare la confettura è molto semplice, per  le fragole no problem, se non le trovate fresche potete utilizzare quelle surgelate, sicuramente il sapore è diverso, ma al loro sapore io non rinuncio nemmeno d’inverno 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco come preparare la confettura di fragole: unisci in una padella d’acciaio 500 g. di fragole, aggiungi 100 g. di zucchero e il succo di un limone. Lasciate cuocere per circa 30 minuti o  fino a quando la confettura non abbia  raggiunto la giusta consistenza. Attenzione a non renderla troppo liquida!

Per preparare questa confettura alle fragole ho utilizzato poco zucchero e ho evitato tutti i procedimenti per la corretta conservazione, DOVETE, pertanto, consumarla in 2/3 giorni al massimo! 

Che ne pensate? Io credo sia una ricetta fantastica, molto buona, veloce e facile da preparare. Felice giornata a tutti.

Ricette veloci: gli spaghetti ai taralli.


ricetta-primi-spaghetti-con-i-taralli

Ricette primi piatti: spaghetti ai taralli – Amo mangiare e apprezzo il buon cibo. Sin da piccolo non ho mai dato problemi ai miei genitori, mi piaceva (e mi piace tutto), dalla verdura al pesce, dalla carne alla pasta. Le uniche eccezioni sono la trippa e le rape rosse, ma non credo sia un problema! 🙂 Mia madre è un’ottima cuoca, le sue ricette sono super pratiche e molto gustose. I miei genitori sono entrambi insegnanti (ora in pensione) e ricordo che rientrati a casa subito dopo scuola, mamma preparava ottimi piatti in soli 10 minuti, l’unica soluzione per non sentire le lamentele mie e dei miei 3 fratelli. Da lei ho preso la praticità, ma non capisco perché anche se seguo per filo e per segno le sue ricette, a me sono sempre meno saporite. È come quando lavo i panni, è inutile, stesso detersivo, stesso ammorbidente, ma il profumo e la morbidezza di quando lo fa lei è irraggiungibile. Mi piacerebbe condividere una ricetta facilissima e secondo me molto gustosa: gli spaghetti con i taralli alla cipolla. È una ricetta perfetta quando si hanno pochi ingredienti a casa, ma che soddisfa  il palato e la gola. 🙂

 Le quantità sono per 4 persone:

350 g. di spaghetti, 5 o 6 taralli alla cipolla, 2 spicchi d’aglio, olio e sale ovviamente…quanto basta!

 La preparazione è molto semplice:

1_ Per prima cosa sbriciolate 5 o 6 taralli alla cipolla (io uso quelli pugliesi, ma si può usare qualsiasi tarallo e a qualsiasi gusto)  rendendoli della consistenza del pangrattato. Io preferisco dare una consistenza diversa, alcuni li trito  molto finemente  e altri meno.

2_ Nel frattempo cuocete gli spaghetti in acqua salata  e a parte soffriggete l’aglio in una padella con abbondante olio. Appena gli spaghetti saranno al dente, versateli nella pentola con il soffritto e fateli saltare per circa un minuto.

3_ Aggiungete quindi i taralli alla cipolla precedentemente tritati e mescolate per circa 30 secondi.

In pochi minuti è tutto pronto! Secondo me è un primo piatto soggetto a tante sperimentazioni, io una volta ho utilizzato i taralli semplici e ho aggiunto le olive nere e le mandorle.  –Gae-

Ricette vegetariane: i burger di zucchine


Ricetta vegetariana: burger alle zucchine. Cari amici, oggi vi consiglio una ricetta che renderà felici i vegetariani e non solo: burger vegetariani alle zucchine.

hamburger-vegetarini.jpg

Prepararli è semplice e sono un’ottima soluzione per quando invitate qualche amicovegetariano per pranzo/cena. Per prima cosa soffriggete uno spicchio d’aglio (tritato) e aggiungete 800 g. di zucchine tagliate a pezzetti. Dopo circa 15 minuti spegnete la fiamma e lasciatele raffreddare. In una coppa a parte sbriciolate 4 fette di pancarrè, aggiungete  50 g. di parmigiano grattugiato, qualche foglia di basilico sminuzzata, sale q.b. e due uova. Quando le zucchine saranno ormai fredde schiacciatele con una forchetta e unitele all’impasto. Adesso formate dei burger e friggeteli. Io sinceramente  ho preferito cuocerli su un tegame in pietra lavica. Buon appetito! 🙂

PS: Amici vi aspettiamo anche su facebook, mettete un mi piace sull’icona in alto a destra! Grazie

Ricette tipiche: la pizza di scarole


pizza di scarole

Questo weekend ho avuto il piacere e la fortuna di mangiare la Pizza di Scarole, una ricetta tipica napoletana che è entrata a far parte della top ten dei miei piatti preferiti 🙂 E’ semplice da preparare, ma impossibile da dimenticare!

Innanzitutto occorre preparare la pasta per pizza.

Disponete in una ciotola 500 g. di farina, aggiungete poco per volta 120 g. di acqua tiepida, 120 g. di latte, 40  g. di olio extravergine di oliva, 5 g. di zucchero, 50 g. di burro, 12 g. di lievito di birra  e del sale, ovviamente quanto basta. Dopo aver lavorato gli ingredienti, lasciate riposare per circa 2 ore.

Come preparare le scarole.

Per prima cosa scottate  in acqua una decina di scarole e lasciatele scolare per bene. Adesso in una padella rosolate 2 spicchi di aglio con l’olio, friggete le scarole e aggiungete 5 acciughe tagliate a pezzetti, 100 g. di olive nere denocciolate, e, infine, aggiungete 20 g. di pinoli, 10 g. di capperi (dissalati) e 50 g. di uvetta.

Cottura.

Disponete il composto così ottenuto su metà dell’impasto ormai lievitato per poi richiudere il tutto con quello  rimanente. Cuocete in forno preriscaldato a 200° per circa 30 minuti.

Che dite? Io l’adoro!! 🙂 Buon appetito!

Ricette tipiche: la focaccia pugliese


focaccia peperoni e cipolla

Il pugliese doc ama la focaccia preparata in tutti i modi e che sia bianca o al pomodoro, con la patata nell’impasto o solo di farina poco importa, l’importante è che sia condita con olio extravergine di oliva e che sia accompagnata da una birra ghiacciata. La focaccia è un alimento che può essere consumato in qualsiasi momento della giornata, dalla colazione al pranzo, dalla merenda alla cena. Il vero pugliese mangia un quarto di focaccia sorseggiando una Peroni  ghiacciata, seduto direttamente sullo scoglio vista mare. Diverse sono le ricette tramandate dalla tradizione, la mia è presa direttamente dal ricettario di mia madre (che a sua volta ha ereditato dalla sua): la focaccia con la cipolla e i peperoni.

Ingredienti per l’impasto:

800g di farina tipo 00
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di sale
1 lievito di birra
Acqua quanto basta per amalgamare gli ingredienti

Ingredienti per il condimento:

2 peperoni, uno giallo e uno verde
1 cipolla rossa
Olio
Origano q.b.

Preparazione:

In una coppa versate 800 g. di farina tipo 00, 1 cucchiaio di zucchero e un cucchiaio (non molto colmo) di sale. In un bicchiere di acqua tiepida sciogliete 1 lievito di birra e aggiungetelo all’impasto. Versate altra acqua fino a ottenere un impasto molle (non molto liquido).
Oliate abbondantemente una teglia con olio extravergine di oliva, versate il composto e lasciatelo lievitare per circa 2 ore. A lievitazione ottenuta, condite l’impasto con 2 piccoli peperoni ( uno giallo e uno verde) tagliati a listarelle, una cipolla rossa affettata, abbondante olio e origano q.b.
Infornate nel forno (precedentemente riscaldato) a temperatura massima per circa 20/25 minuti. Appena sfornata la focaccia potete capovolgerla per qualche minuto nella teglia stessa in modo tale da cospargere meglio l’olio in superficie. GAE

Curiosità: le sorelle Chiara e Angela Maci  hanno pubblicato sul loro sito la mia ricetta  http://www.sorelleinpentola.com/2013/11/oggi-cucina-gaetano.html

Sono soddisfazioni 😉

Ricette: Involtini Primavera fatti in casa.


Ragazzi avete mai provato a preparare i famosi Involtini Primavera Cinesi? Io sì, seguendo la ricetta di Gianni Catani  e posso assicurarvi che il risultato è strepitoso 🙂 C’è da premettere che a me la cucina cinese piace molto, anche se quella italiana non ha rivali ovviamente! 🙂

Dopo gli involtini primavera, il mio prossimo obiettivo saranno i ravioli al vapore e dulcis in fundo…il gelato fritto. Giusto per mantenersi in forma! A voi piace la cucina cinese? 

AAA Cercasi ricette con la zucca. Ecco la nostra!


zucca

Ricette con la  zucca cercansi – Buongiorno ragazzi e soprattutto buon  venerdì! Finalmente è tempo di zucca e ieri sera già la prima è stata mangiata 🙂

Ci  piacerebbe se condivideste con noi le vostre ricette per preparare la zucca! Fatevi avanti 🙂

zucca

 

Ecco la nostra: in una pentola soffriggete l’aglio e 100 g. di pancetta;  quando l’aglio  sarà imbiondito aggiungete circa 800 g. di zucca tagliate a fette, 1 peperoncino, sale q.b, 100 ml di vino bianco e qualche rametto di rosmarino. Lasciate cuocere per circa 30 minuti. Se volete, prima di servire, aggiungete un po’ di pecorino grattugiato. Accompagnate la zucca con qualche crostino al rosmarino.

Ricette tipiche: Farinata stracchino e pomodorini sott’olio.


ricetta-farinataRicetta della Farinata stracchino e pomodori sott’olio – Buongiorno a tutti amici di blog e buon martedì 🙂 Oggi vi proponiamo una variante molto buona della farinata;  in realtà il procedimento per prepararla è simile a quella già postata qualche giorno fa, cambia solo il condimento. Siamo sicuri che vi piacerà un sacco 🙂

Per la base: in una ciotola mescolate  300 g. di farina di ceci con 1 litro di acqua, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva  e 2 cucchiaini di sale. Lasciate riposare  il composto per qualche ora (almeno 2). Adesso versate un po’ di olio in una teglia e versate il composto che dovrà cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 25 minuti o fin quando la farinata non sarà dorata. Mettete la farinata fuori dal forno e aggiungete sale e pepe q.b.

Per il condimento: occorrono  lo stracchino e i pomodorini sott’olio da utilizzare a proprio piacimento. Distribuite lo stracchino e i pomodorini sulla farinata già cotta, e prima di servire riscaldatela  per 2, 3 minuti, giusto il tempo di far sciogliere lo stracchino. Che ve ne pare? A noi fa impazzire! 🙂

Grazie per tutti i nuovi mi piace sulla pagina facebook, stiamo diventando tanti anche lì 😉

Ricette tipiche: la farinata genovese.


farinata1

Ciao a tutti ragazzi, oggi voglio condividere una ricetta tipica della liguria: la farinata genovese. E’ una ricetta molto semplice da preparare, ma vi assicuro che è ottima!

Ingredienti: 300 g. di farina di ceci, 900 ml di acqua, sale q.b., 1  bicchiere di olio extra vergine di oliva.

Procedimento: in una coppa mescola 300g di farina di ceci con 900ml di acqua e lasciala riposare a temperatura ambiente per min.4 a max 8 ore.

farinata-2

Adesso aggiungi sale q.b e mezzo bicchiere di olio. Versa il restante olio in una teglia da forno e aggiungi il composto. Cuoci a 200° per 30 min. Appena dorata sforna e sala.

Semplice vero? Volendo potete anche far riposare il composto per meno tempo, l’importante è eliminare i grumi.

Potete condire la farinata con dello stracchino aggiungendolo qualche minuto prima di sfornarla, giusto il tempo di farlo sciogliere un pochino.

Ricette dolci: ecco la coloratissima Rainbow Cake


rainbow cake

Cari amici, buongiorno e buona domenica! Quale dolce avete preparato per pranzo? Qualcuno si è cimentato con la Rainbow Cake di Ernst Knam? Durante la puntata di Bake Off di Venerdì scorso se ne sono viste di tutti i colori 🙂 Se vi va potete seguire le puntate di Bake Off Italia live sulla nostra pagina facebook 🙂 Clicca qui per scoprire  la ricetta della  Rainbow Cake. E’ veramente molto bella, ma secondo voi è anche buona?

Ricette veloci: bruschetta ricotta e fichi


bruschette-ricotta-e-fichi

Cari amici, visto che è tempo di fichi, ecco una ricetta da preparare in poco tempo: bruschette ricotta e fichi. Prepararla è semplicissimo!

Per prima cosa tagliate a fette del pane per fare le bruschette, io ho utilizzato il pane di Lariano, è molto buono, lo consiglio vivamente.

In una ciotola condite la ricotta fresca con olio aromatizzato al rosmarino e spalmatela su ogni singola fetta.

Sbucciate i fichi, tagliateli in quattro parti e disponeteli sulle  fette  di pane con la ricotta. Che ve ne pare? E’ più semplice da preparare che da spiegare 🙂

PS: Amici vi aspettiamo anche su facebook, mettete un mi piace sull’icona in alto a destra! Grazie

Bake Off Italia 2 al via…


bake-off-italia-2-

Ciao a tutti ragazzi e buon lunedì! Venerdì  5 è partita la  seconda edizione di Bake Off Italia, lo avete visto? Noi sì e ci è venuta una gran voglia di preparare tanti dolci 🙂 Se volete commentare  insieme a noi  la puntata, potete seguirci sulla nostra pagina facebook, c’è da divertirsi 🙂

La lista del venerdì.


ilovelists

Ciao amici, finalmente è venerdì, ecco la mia lista delle cose da fare nel  week-end :  relax – amici – amore – birra – sole -bicicletta – parco – aperitivo – mercato. E la tua?

PS: Amici vi aspettiamo anche su facebook, mettete un mi piace sull’icona in alto a destra! Grazie

 

Ricette vegetariane: i Burger di Gnam Box


Ciao a tutti  amici di blog, oggi voglio condividere con voi un’ottima pietanza  ricopiata  dal ricettario di Stefano e Riccardo, i ragazzi di Gnam Box

Questo slideshow richiede JavaScript.

Stefano e Riccardo sono due simpatici ragazzi con le idee molto chiare sul concetto del “mangiar bene”: per loro il cibo è convivialità, è cultura,  è fashion, è esperienza e con questa bella “scusa” percorrono  in lungo e in largo lo stivale alla ricerca dei segreti culinari ben sigillati  tra qualche vasetto in dispensa di qualche saggia signora.

Ecco allora la ricetta dei  Burger Vegetariani firmati  Gnam Box. La mia unica variante rispetto all’originale sono le dosi: io ho raddoppiato le quantità, ma in compenso ho preferito cuocerli in forno.

Procedimento: innanzitutto scaldate in padella dell’olio, aggiungete qualche foglia di menta e uno spicchio d’aglio. Quando l’aglio sarà imbiondito aggiungete 4 zucchine tagliate a dadini. Per i primi minuti dovranno cuocere a fuoco alto, salatele e  terminate  la cottura a fuoco medio. A parte cuocete 200 g. di fagioli e schiacciateli con  una forchetta. A questo punto mescolate le zucchine, i fagioli, il sale,  il pepe e il pangrattato necessario per poter formare i burger. Aiutandovi con un coppapasta realizzate 4 burger e cuoceteli in forno. Che ve ne pare? Posso dirvi che è una ricetta semplice e gustosissima.

Ho accompagnato i Burger con una frisella pugliese condita con olio extravergine di oliva aromatizzato all’arancia, pomodorini e glassa di aceto. Ovviamente tutto made in puglia, una vera delizia!

Ps: Cari Stefano e Riccardo, visto che è tempo di nomination, mi autoinvito nella vostra cucina per testare personalmente le vostre ottime delizie culinarie. In cambio posso portarvi la ricetta della focaccia pugliese. Accettate il mio invito? 🙂 Gae

PS: Amici vi aspettiamo anche su facebook, mettete un mi piace sull’icona in alto a destra! Grazie

4

Dolci al cucchiaio: crema di mascarpone con brownies


dolci-al-cucchiaio

Buongiorno ragazzi, oggi voglio condividere una ricetta molto gustosa e soprattutto semplice da preparare: crema di mascarpone e panna con brownies. Ho servito questa crema in questo barattolino, che ne dite, è fantastico? Per prima cosa sbattete con una frusta 150 g. di mascarpone con 30 g. di zucchero a velo. A parte montate 150 g. di panna fresca e prima che sia completamente compatta aggiungete 10 g. di zucchero a velo. Amalgamate la panna montata con il mascarpone mescolando dal basso verso l’alto e lasciate riposare in frigo per circa 30 minuti coprendo il tutto con una pellicola. Sbriciolate qualche brownies e mischiateli  alla crema. Riempite le coppette per dolci, bicchieri o i barattolini come ho fatto io e servite. Volendo potete spolverare un po’ di cannella. E poi…basta, buon appetito! 🙂 Gae

PS: Amici vi aspettiamo anche su facebook, mettete un mi piace sull’icona in alto a destra! Grazie

Colazione con Luca: i biscottini ai fiori di lavanda rosmarino e limoncello


biscotti

Ricetta: i biscottini ai fiori di lavanda rosmarino e limoncello – Il mio caro amico Luca è appena tornato dalle vacanze in Provenza e ha deciso di condividere con noi una ricetta che racchiude gli odori e i sapori di quei fantastici posti.

“Ho provato a seguire questa ricetta, nel tentativo di rivivere un po’ di sapori provenzali e rincorrere l’estate Sono un appassionato della Provenza” ha detto Luca e allora noi ci fidiamo di lui e non ci resta che provare 🙂

Ecco cosa occorre per preparare i  biscotti ai fiori di lavanda rosmarino e limoncello:

100gr farina, 50 gr di burro, 25 gr di zucchero bianco, 25 gr di zucchero di canna, una punta di lievito, 1 cucchiaio di latte in polvere, 1 cucchiaio di latte fresco, 1 cucchiaio di limoncello, 1 cucchiaio di fiori di lavanda, 1 cucchiaio di rosmarino ben tritato.

Con lo sbattitore montare il burro freddo con lo zucchero, fino ad avere una crema soffice e omogenea. Poi unire il latte, il  limoncello, la lavanda, il  rosmarino e, infine, mescolando la farina setacciata e il  lievito. Far riposare in frigo per mezz’ora, avvolgendo il panetto in una pellicola. Per ultimo con il mattarello spianare e ricavare con degli stampini una ventina di biscotti. Infornare a 160 per 15 minuti.

Che ne pensate? Io sento già il profumo 🙂

Amici vi aspettiamo anche su facebook, mettete un mi piace sull’icona in alto a destra! Grazie ❤

Buon venerdì a tutti i mangioni!


le-persone-che-amano-mangiare

Buongiorno amici e buon venerdì! “Le persone che amano mangiare sono sempre le migliori” e allora io mi sento speciale 🙂 Felice weekend a tutti e godiamoci questi ultimi giorni di sole prima dell’arrivo di Elettra che promette pioggia e freddo 😉

Puglia: Polignano a Mare


 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se dico estate a cosa pensate? Alla Puglia.

E, invece,  se dico Puglia? Al Salento.

Ok, il Salento è bellissimo, ma questa fantastica terra  tra gli infiniti chilometri di muretti a secco e tra l’argento dei suoi ulivi, nasconde delle perle che non tutti conoscono: tra le più preziose c’è  sicuramente Polignano a Mare, una cittadina in provincia di Bari a strapiombo sul mare adriatico, la città di Domenico Modugno…meraviglioso!

E’ bello perdersi tra le stradine del centro storico di Polignano, tra il bianco delle strette viuzze, tra le botteghe, tra i sorrisi della gente e tra  l’azzurro intenso del mare che si ritrae tra le caratteristiche grotte che caratterizzano la costa.

Per godere di un ottimo mare consiglio lo Scoglio dell’Eremita, un tratto di spiaggia poco comodo da raggiungere, ma per questo  preso meno d’assalto dai turisti:  in compenso regala una quiete e un mare da sogno. Ah, ricordatevi di portare la maschera e le pinne!

Per mangiare, invece,  vi consiglio MINT- cucina fresca, in Via San Benedetto, 32  e, per concludere in dolcezza,  il gelato da “Il super mago del Gelo”. Anche le granite sono molto buone, consiglio mandorla e gelsi rossi!