BARILLA… ERA IL 1987.


Ciao amici! Oggi stavo riflettendo su quanto siano di moda oggi i “gatti”, sì proprio i gatti, avete mai visto quanti video virali di gattini che fanno cose sensazionali ci sono in giro? Eppure, uno dei primi ad essere stato il protagonista di uno spot fu quello di Barilla. Ve lo ricordate? Mi piace molto questo corto e mi fa pensare a quando Barilla era davvero “casa”. 🙂

Lolla

Annunci

11 pensieri su “BARILLA… ERA IL 1987.

  1. Pinzalberto ha detto:

    Barilla era casa solo per le famiglie con bambini riccioluti e biondi, con una mamma casalinga che li serviva a tavola mentre un padre pettinatissimo indossava camicie stiratissime. Adesso finalmente sono entrati nella famiglia Barilla anche i genitori single, ma le famiglie gay stanno ancora fuori ad aspettare. C’è da dire che si sono svegliati con il glutine…..

    • salequantob ha detto:

      Ahahah be sì, il glutine è un passo avanti! Per le famiglie gay forse aspetteremo tutta la vita. Ma un tempo Barilla era come Fiat, come Olivetti, non gli si può negare il fatto di essere stato uno dei brand più italiani di sempre. Ora è americano, ora sembra omofobo, ora dovrebbe solo aprirsi di più alle nuove famiglie che continuano, nonostante tutto, a comprare Barilla, perché Barilla paradossalmente, è ancora la più consumata dagli italiani.

      • Pinzalberto ha detto:

        ….e nel mondo. Mia figlia ha lavorato in un ristorante nepalese a Sidney, e i noodles li preparavano con gli spaghetti barilla, fai tu… fate voi…. ma quanti siete??

      • salequantob ha detto:

        I noodles con gli spaghetti Barilla in un ristorante nepalese a Sidney? Oscenità! Forse era in offerta solo Barilla! 🙂 Sdrammatizziamo così per non piangere.

  2. anti_pasto ha detto:

    Adoro questa pibblicità. È l’unica musichetta che sono mai riuscita a suonare sulla pianola della fisherprice acquisita da mia sorella.
    Da piccola mangiavo solo Barilla. Oggi è una delle paste che evito invece. Pochi giorni fa ho dovuto buttare 2 kg di pasta comprati da poco e portatami dai suoceri perché era piena di pidocchi, il bello è che sarebbero scadute l’anno prossimo! Ormai, quando non riesco a farla fresca, compro altre marche. Un altro pezzo di Italia che Italia non è più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...