Dopo la boy band di preti “Las Pretres” e Suor Anna arriva Suor Cristina di The voice. Manca solo Claudia Koll. Ecco i video. Giuro che è tutto vero


suor-anna

Cari amici, dopo la boy band di preti “Las Pretres” e Suor Anna arriva Suor Cristina di The voice. Aspetto solo Claudia Koll… 🙂

les-pretres

Guarda qui tutti i video: http://www.linkuietudine.it/da-suor-cristina-scuccia-di-the-voice-of-italy-alla-boy-band-di-preti-il-web-impazzito-per-il-sacro-rock-video/

ZUCCA ALLA CANNELLA, ECCO LA RICETTA.


Solo 30 minuti per preparare un piatto veramente delizioso: ricetta della zucca alla cannella. 

ricetta zucca alla cannella

Preparazione lasciate imbiondire mezza cipolla in 4 cucchiaini di olio, unite 1 kg di zucca tagliata a fette sottili e lasciate cuocere per circa 5 minuti. Adesso aggiungete 3 mestoli di brodo e lasciate cuocere per altri 25 minuti. Prima di spegnere  aggiungete una spolverata di cannella,  di pepe e di sale q.b.

Come servire:  ho preparato questa pietanza ieri sera per cena accompagnata da crostini con patè di  funghi porcini.

UNA SUORA TRA I CONCORRENTI DI THE VOICE.


suor-cristina

Ecco la nuova concorrente di The Voice of Italy: Suor Cristina Scuccia, 25enne siciliana trasferita a Milano. Ha passato la prima selezione cantando e ballando la canzone  “No One” di Alicia Keys… hai capito la suora!? 🙂 Ecco la sua esibizione che ha incantato i giudici nella seconda puntata dello show.

J-Ax sarà il suo coach: il diavolo e l’acqua santa!  Credo che il telefono di Suor Cristina stia per squillare, Papa Francesco avrà sicuramente gradito 🙂 Gae

MALEDETTA PRIMAVERA.


Close up of three obese fat men of the beach

Mentre la cantante Marina Rei invita a “respirare l’aria che è primavera” (come se per il resto degli altri giorni dovessimo stare in apnea), o Loretta Goggi la definisce “Maledetta” (nemmeno Marilyn Manson avrebbe usato questo aggettivo) e le pagine dei social sono piene di frasi rivolte alla tanto attesa bella stagione, qualcuno si è mai chiesto da dove derivi la parola “Primavera”?
L’origine del termine risale  al latino: “primus” che significa “prima” e “ver” che significa “splendere”. La parola, dunque, fa riferimento all’ arrivo dei primi splendori, dove i raggi del sole sono ancora piacevoli e la natura si risveglia.

La Primavera è anche la stagione in cui ci si rende conto che si avvicina la calda stagione e anche la tanto odiata prova costume. E quindi anche i mesi delle iscrizioni alle palestre, delle iscrizioni ai centri benessere, e della fede. Quando si è a dieta ci si aspetta sempre un miracolo.
Segue l’estate, dal latino “aetas” che significa “calore”, la stagione in cui si va al mare, la stagione degli aperitivi in spiaggia o delle serate in discoteca. La stagione in cui chi non è dimagrito dice di preferire la montagna al mare insomma.

estate
L’estate dura sempre troppo poco (chi non ha mai pronunciato questa frase o non ha mai cantato “l’estate sta finendo” dei Righeira) per dare spazio all’autunno da “autumnus”, participio medio-passivo di “autere” che significa “rinfrescare”.
Infine l’inverno, dal latino “Hibernum” chiaro riferimento al freddo. Dopo questa lezioncina che fa molto “maestra elementare”, torno alla finestra aspettando di guardare la seconda rondine, una non basta…almeno così si dice! –Gae