Cose dell’altro mondo…


Ecco una di quelle notizie che  ti lascia senza parole. Un napoletano trasferito in Canada da circa 20 anni scrive a Il Mattino per segnalare un episodio avvenuto in una stazione della metropolitana di Toronto. In seguito ad un guasto della obliteratrice i passeggeri hanno comunque lasciato i propri soldi  sulla macchinetta per convalidare il biglietto, nonostante non vi fosse il controllore o alcuna comunicazione di servizio. Episodi del genere da noi sarebbero possibili solo in  qualche simpatica  barzelletta.

20131109_torontometro

20 pensieri su “Cose dell’altro mondo…

  1. Cucina Network ha detto:

    si..sono avanti anni luce e noi si è all’età del paleolitico. Anche in Australia dove io son stata qualche mese ci sono questi episodi. Davvero encomiabili. Assoluta onestà mentale….ce l’hanno nel dna, proprio.

  2. mchan84 ha detto:

    Da noi sarebbero spariti in due secondi, con tutti gli zingari che girano nelle metro senza pagare alcun biglietto… Ma pure con tutti gli italiani dritti che ci sono…
    Tempo fa avevo letto su un giornale che invece dei turisti erano saliti su di un autobus e non avevano il biglietto (o non funzionava l’obliteratrice) e quando sono tornati a casa loro hanno spedito all’Atac i soldi del biglietto.
    Sinceramente a me capita spesso di trovare le obliteratrici guaste ma non ci penso proprio a rimborsare l’Atac, specialmente dopo che magari ho aspettato l’autobus per più di mezz’ora e me lo ritrovo pure pieno zeppo…
    Mchan

  3. Beatrice M. Blackbird ha detto:

    La dimostrazione che là funziona quasi tutto bene, a differenza di quello che succede qua da noi! Per quanto riguarda la mia esperienza personale, ho incontrato non si sa quante persone (in 5 anni di “pendolare” sugli autobus) che si lamento se prendono una multa perché sprovvisti di biglietto! No comment…

  4. cavallogolooso ha detto:

    non mi fa più sorridere neanche di striscio. Mi sento nauseato di dover essere immerso in un paese di disonesti, in cui la pigrizia e l’ignoranza, che si sono trasformate in paura e violenza (anche in forma di lassismo da difendere con la forza) non hanno permesso alla corruzione di scomparire e alle buone qualità di alcuni italiani di tener testa al mondo che compete ok, ma che all’interno dei propri stati ha un livello di onestà FORMALE riconosciuto. E invece da noi c’è ancora l’idea del fesso e del furbo, istituzionalizzata in leggi come quella per cui è istigazione a delinquere lasciare la macchina aperta con le chiavi su, laddove negli USA questa pratica è messa in atto dalla polizia per beccare i ladri.
    Qui devi stare attento se ti chini, perché la legge e di approfittarne.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...