MACARONS.


Immagine

Una golosa come me non poteva non parlarvi dei Macarons. 🙂 Questi dolcetti color pastello di origine francese sono delle piccole raffinatezze per il palato, per eccellenza i dolci più chic di tutta Francia, resi famosi grazie alla prestigiosa maison parigina Ladurée fondata nel 1862, che dal 25 ottobre 2012 è finalmente sbarcata anche a Roma, in via di Borgonona n4. Pare che i macarons siano stati i dolcetti preferiti della regina Maria Antonietta, forse è per questo che ad ogni morso sembra quasi di vivere in un sogno, eppure sono semplicemente fatti da due dischi di meringa alla mandorla farciti con crema ganache di vari gusti, ma riprodurli sembra quasi impossibile! Il punto vendita romano è una vera gioielleria, camerieri sorridenti e cordiali vestiti di tutto punto, un’atmosfera serena, leggera e colorata, un tripudio di scatole da collezione e fiocchi, creme, marmellate, macarons, gelèe e champagne, verrebbe di mangiare tutto con gli occhi è un posto da fare invidia alla casa di marzapane di Hansel e Gretel! In pasticceria potete scegliere fra una vasta gamma di gusti classici e stagionali tutti dal sapore delicato e dalla grande scioglievolezza. Fra quelli che ho assaggiato io il primo posto in assoluto lo assegno al cioccolato del Madagascar, secondo liquirizia, terzo posto vaniglia, caramello e caffè. Ho assaggiato anche petalo di rosa, pistacchio, limone, melone, cioccolato, marshmallow, mela verde e ciliegia ma ve li consiglio tutti è un’esperienza da provare. Forse l’unica pecca è il prezzo, un macaron costa 1,75 euri! Vi saluto con questa foto dei macarons che ho regalato a mia sorella, nella scatola- carillon edizione limitata.

Lolla

Stasera vuoi peccare con me?


dignit_autonome_di_prostituzioneAnche io come Lolla il venerdì sono innamorato, talmente innamorato che questa sera la trascorro in un bordello. Non fraintendetemi, vi spiego tutto con calma 🙂 Questa sera al “Lanificio 159” in via di Pietralata, 159 (Roma) alle ore 21,00  c’è “Dignità Autonome di Prostituzione” di Luciano Melchionna, uno spettacolo teatrale molto interessante, dove decidi tu quale performance seguire,  in quale  location e addirittura  quanto pagare… Da brava prostituta “Dignità Autonome di Prostituzione”  ha girato varie location non solo della Capitale, ma dell’intero stivale, riscuotendo un fortissimo consenso di pubblico. Questa sera “pecco” per la terza volta, ma è come se fosse la prima perchè lo spettacolo assume ogni volta  un fascino diverso, grazie all’ alternarsi di storie e personaggi nuovi. L’’unica cosa a rimanere sempre invariata  è, invece/per fortuna, la creatività e l’estro del grande regista. Se vi siete incuriositi abbastanza, leggete le“istruzioni per l’uso” (prese direttamente dal sito http://www.dignitaautonome.it/) per “godervi” al meglio lo spettacolo

Istruzioni per l’uso

I clienti/spettatori entrano in un teatro vero e proprio o altra struttura alternativa – treno, nave, cinema, hotel, casino’, scuola, fattoria, ecc… – che è stata scenografata con il sapore delle case chiuse di una volta. Gli attori/prostituti, in vestaglia o giacca da camera sul costume di scena, seducono gli spettatori/clienti per essere scelti.

Agli artisti – il format non include solamente attori ma anche ballerini, musicisti, artisti del circo, cantanti, mimi, ecc… – è permesso anche di litigare tra loro pur di accaparrarsi il cliente più ricco.
Per consumare le performance lo spettatore deve pagare con la moneta locale – il dollarino – che viene consegnata insieme al biglietto d’ingresso. Gli accordi sono completamente affidati ad entrambe le parti.

Gli attori possono scegliere di non vendersi.
I clienti possono decidere di lasciare anche una mancia dopo
Le performance sono monologhi della durata di 10/15 minuti circa che hanno luogo nei posti più disparati – automobile, camper, toilette, uffici, camerini, ecc…
Le performance avvengono in contemporanea tra loro ma solo su richiesta dei singoli spettatori e/o di interi gruppi, durante tutta la serata come una macchina non stop: gli attori possono recitare il loro monologo fino a dieci volte a sera e più.
L’obiettivo del progetto di Cianchini e Melchionna è di trasformare l’operazione in una vera e propria Accademia: una “Casa Chiusa” permanente per attori e artisti vari.

Adesso sapete veramente tutto, non vi rimane che passare dalla teoria alla pratica! 🙂 Gae

IL VENERDÌ SONO INNAMORATA.


Finalmente è venerdì e qualunque cosa negativa sia successa in settimana il venerdì la cancella. In questo giorno il mio stato d’animo cambia completamente, sono euforica, felice, innamorata! Voi avete programmato il fine settimana? Io oggi cena al ristorante africano vicino Castro Pretorio, magari poi vi racconto come è andata, domani shopping in centro e domenica relax. Non vedo l’ora! Viva il venerdì. 🙂 Vi posto una canzone dei Cure che descrive esattamente il mio stato d’animo:

“Non mi importa che il lunedì sia triste
che il martedì sia grigio e anche il mercoledì
il giovedì non m’importa di te
è il venerdì che sono innamorato”

Un saluto.

Lolla

Ti mancano gli zombie? Arriva The Oath.


zomPer tutti gli appassionati di zombie e di “teste molli” buone notizie in arrivo! In attesa della nuova stagione di The Walking Dead, il 1° ottobre arriva sul web  “The Oath”,  tre mini serie dirette ed ideate da Greg Nicotero, la stessa mente della fortunata serie tv giunta ormai al suo quarto anno.  Ogni singolo episodio durerà circa 10 minuti, gli ingredienti sono sempre gli stessi: sopravvissuti, zombie, suspance e tanta e tanta paura! Ancora qualche giorno di pazienza e poi tutti sintonizzati su sito www.amc.com e sul canale YouTube della Amc. Ci sarà poco da divertirsi! Gae