STORIA DI UN LUNEDÌ.


Immagine

Controlla, rispondi, cancella, evidenzia, chiama, ordina, riscrivi, riunione,spamma,inventa, ricontrolla, riscrivi, inoltra. Ok stacchiamo. Ah no aspetta, ci hanno mandato dei rework per domani mattina. Ci sono giorni in cui sarebbe stato meglio rimanere a letto con la febbre! Ecco, oggi è uno di quei in giorni in cui sono ancora in agenzia ma vorrei essere già a casa, o perlomeno rientrare e trovare mamma con la cena già pronta. Fortunatamente nonostante il mio cervello stia per esplodere sono felice.

Lolla

5 pensieri su “STORIA DI UN LUNEDÌ.

  1. lupus.sine.fabula ha detto:

    Ecco… le mie giornate si assomigliano un po’ alle tue, anche se in ambito diverso… Anch’io mi auguro la febbre ma ho imparato a mie spese… sono a casa in malattia da 3 giorni, ho ancora una settimana davanti, e non mi sopporto più!
    A volte, non ci si può credere, quanto sia meglio la routine… 😉

    • salequantob ha detto:

      Ecco perché nonostante tutto sono felice! La routine nel suo piccolo ci fa bene, personalmente non potrei vivere senza avere ogni giorno quel pizzico di quotidianità che rende le mie giornate simili ma uniche allo stesso tempo. Oggi sono rientrata a casa tardissimo ed ora dopo una doccia sprofonderò nel letto, ma va bene così … per ora. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...