RISO PATATE E COZZE.


IMG_20130921_153610

Da brava pugliese, Lolla sa cucinare riso patate e cozze, un piatto originario di Bari conosciuto da molti come “tiella”, che in barese significa tegame. I miei anni all’università infatti, sono stati segnati da innumerevoli cene a casa, fatte per sperimentare e perfezionare questa ricetta; e non immaginate la felicità negli occhi e nella gola dei miei amici quando li invitavo a cena! Devo dire però, che sono stata abbastanza brava a capire senza fare troppi danni, in che modo superare l’ostacolo maggiore della preparazione di questo piatto: dosare il sale! Ieri, dopo mesi che non mi cimentavo in questa ricetta, sono riuscita a fare la felicità di un mio amico di Napoli che non aveva ancora assaggiato questo piatto! Certo, le cozze che compro a Bari sono tutte n’ altra storia, ma noi comunque la tiella di riso patate e cozze ce la siamo spazzolata per bene! Ecco a voi la ricetta:

Ingredienti (per tegame di circa 22-24 cm)

300gr riso “giallo”

500rg cozze (2/3 mezzo guscio ed 1/3 senza guscio)

5-6 patate

1 grossa cipolla bianca

pomodori ciliegini (4-5)

prezzemolo

olio extra vergine di oliva

parmigiano reggiano grattugiato

pepe

sale Q.b.

Procedimento

Lavate le cozze con abbondante acqua e mettetele a fiamma bassa in padella, per circa 10 min. Mettete il riso in un piatto, in ammollo con un po’ d’acqua. Lavate, sbucciate e affettate le patate, mettetele in una coppa e condite con un po’ d’olio, pepe ed un pizzico di sale. Sbucciate la cipolla e affettatela, quindi lavate i pomodorini e fateli a pezzettini. Accendete il forno a 180° ventilato, prendete il tegame e cominciate ad assemblare gli strati. Primo strato, cipolla, pomodorini e olio. Secondo strato, patate, prezzemolo e formaggio. Terzo strato, cozze, prima disponete su tutto il tegame quelle col guscio e poi quelle senza. Quarto strato, riso, versatelo sulle cozze ed aggiungeteci un po’ di prezzemolo e altri pomodorini. Infine chiudete con l’ultimo strato di patate, spolverizzando con il formaggio. A questo punto, prendete l’acqua di cottura delle cozze e versatela nel tegame, aggiungeteci altra acqua per almeno 2/3 dell’altezza del tegame. Infornate per mezz’ora e prima di servirlo fate raffermare un po’. Buon appetito. 🙂

Lolla

Il profumo del ragù di mamma…


Immagine

Anche se ormai non vivo più da anni a casa con i miei, la domenica per me rimane il profumo del ragù di mamma, il tavolo in cucina pieno di ingredienti per preparare un ottimo dolce, le lunghe chiacchierate a tavola, il limoncello dopo pranzo e la pennichella pomeridiana. Credo che questi ricordi faranno parte di me per sempre. Buona domenica a tutti! Gae

LET’S GO LOLLA!


Dopo una nottata insonne, mi sono svegliata esaltata come le canzoni dei Ramones! Stamattina sto così, ed armata di scopa e panno per la polvere, ascolto su youtube e canto a squarciagola le loro canzoni. I Ramones sono uno dei miei gruppi preferiti, non hanno mai avuto un grande successo commerciale ma negli anni ’70 hanno rappresentato un’idea. Certo, chi ascolta per la prima volta i Ramones ci rimane male perché sembrano dei pazzi che urlano! In realtà, penso che il mondo prima di loro era completamente diverso, i Ramones hanno finalmente reso il rock popolare. Precursori del punk, hanno saputo leggere la società che cambiava e raccontarla nelle canzonette “cretine”, brevi, minimaliste e disincantate, dove si prende in giro un mondo bizzarro, fatto di nevrosi, caos e di nonsense. I Ramones sono sempre attuali, sono uno stile di vita, una moda, sarei tanto voluta andare ad un loro concerto e urlare Hey Ho, Let’s Go! A proposito, qualcuno di voi c’è stato? Forza, fatemi rosicà! Comunque, anche nelle loro canzoni più soft come Here Today, Gone,Tomorrow, quando ho bisogno di non pensare a niente Joey Ramone diventa il mio guru! Vi posto un pezzo fra i più rappresentativi: Sheena is a Punk Rocker. Buona domenica!

Lolla